Se sei capitato qui sarai, molto probabilmente, in cerca di un metodo efficace per imparare (il più velocemente possibile) i caratteri cinesi. 

Ma facciamo una piccola premessa: nella lingua cinese, come ben saprai, non esiste un alfabeto come il nostro “A, B, C, D” ma tutti i caratteri, anche chiamati ideogrammi, corrispondono a (una o più) parole. Quindi quando impariamo un carattere impariamo dei veri e propri termini.

Il primo metodo, per apprendere un ideogramma, che ti insegneranno se frequenterai un corso di cinese all’università (e non solo) sarà quello di scriverlo più volte possibile su un foglio e quindi impararlo a memoria. Ovviamente questo metodo è molto efficace ma purtroppo, soprattutto secondo la mia esperienza da studentessa universitaria, può rivelarsi stressante, snervante e spesso inconcludente. Senza contare che stare seduti ore e ore a scrivere svariate volte quanti più caratteri possibili può risultare, a volte, anche noioso.

Per questo motivo ho cercato un metodo un po’ meno “ortodosso” e un po’ più entusiasmante per memorizzare i caratteri e che consiste nel creare delle “storielle” che li ricordino più facilmente. 

Eccoti un esempio più concreto:

用 (yòng) in italiano significa “usare”; per ricordarlo, ho cercato di pensare che le linee (i tratti) all’interno del carattere siano dei “segni di usura” quindi tutto il carattere ricorda un oggetto usato, da qui il verbo “USARE”.

Un altro esempio? 

“Rete” in cinese si dice wǎng e l’ideogramma corrispondente è . Le due “X” all’interno del carattere ricordano una vera e propria rete!

Ed infine 人 (rén) che significa “persona” e il cui ideogramma ricorda una persona che cammina.

Ovviamente questa soluzione funzionerà meglio con alcuni caratteri rispetto ad altri, ma sicuramente faciliterà l’acquisizione degli ideogrammi cinesi e, perché no, la renderà anche più divertente.

Spero che questo articolo ti sia stato d’aiuto per imparare al meglio la lingua cinese e.. buon lavoro!

Giorgia Delmonte